Regione Veneto

Comune di Arsiero
portale istituzionale

Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 169 del 17 dicembre 2020

Pubblicata il 18/12/2020


L’ordinanza è valida dal 19 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.

SPOSTAMENTO TRA COMUNI
Dal 19 dicembre 2020 fino al 6 gennaio 2021, dopo le ore 14 non è ammesso lo spostamento in un comune veneto diverso da quello di residenza o dimora, salvo che per comprovate esigenze lavorative, per studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita', o per svolgere attivita' non sospese o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune; dopo le 14 è sempre ammesso il rientro presso l’abitazione. Lo spostamento verso e da comuni di altre regioni è regolato dalla disciplina statale;

AUTOCERTIFICAZIONE
Per le spostamenti effettuati dopo le ore 14 è obbligatorio indicare le ragioni e i luoghi degli spostamenti, anche in rientro, nell’autocertificazione conforme al modello statale reperibile al link: https://www.interno.gov.it/.../modello_autodichiarazione...
Il modulo va esibito all’organo di controllo. La mancata esibizione dell’autocertificazione determina l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa di legge;

SERVIZI ALLA PERSONA
E’ sempre possibile lo spostamento fuori comune per usufruire dei servizi alla persona (lavanderia, acconciatura, estetista, ecc…);
E’ sempre possibile lo spostamento tra comuni per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé. E’ sempre possibile portare e recarsi a prendere i minori;
E’ sempre possibile lo spostamento da e per stazioni di trasporto pubblico per esigenze di viaggio proprie e per l’accompagnamento di altri soggetti;
E’ sempre possibile raggiungere la seconda casa (all’interno della Regione Veneto);
Per i soggetti che si trovano in albergo, seconda casa o simili, il comune di riferimento - dal cui territorio operano le limitazioni - è il comune dove si trova l’albergo o la seconda casa o simili;

NEGOZI
Per ridurre i contatti e contenere gli assembramenti, si raccomanda di accedere agli esercizi commerciali presenti nel comune di residenza o dimora dopo le ore 14;

RISTORANTI
Fuori Comune: i ristoranti collocati in comuni diversi da quello di residenza o dimora possono essere raggiunti entro le ore 14. Il rientro presso la propria residenza o dimora può avvenire anche oltre tale orario, a seguito della consumazione del pranzo;
All’interno del Comune: l’attività di somministrazione di alimenti e bevande si svolge, dalle ore 11 alle ore 15, prioritariamente occupando i posti a sedere, ove presenti, sia all’interno che all’esterno dei locali e, riempiti i posti a sedere o in caso di assenza di posti a sedere, rispettando rigorosamente il distanziamento interpersonale;

Dalle ore 15 alla chiusura l’attività di svolge solo a favore di clienti regolarmente seduti nei posti interni ed esterni del locale. Va comunque rispettata la distanza interpersonale di 1 metro;

La mascherina va usata sia in piedi che seduti, anche durante la conversazione, salvo che nel tempo strettamente necessario per la consumazione;

Ogni tavolo può contenere al massimo 4 clienti, anche se conviventi, con l’obbligo di distanziamento di 1 metro;

E’ vietata la consumazione di alimenti e bevante per asporto nelle vicinanze dell’esercizio di vendita o in luoghi affollati, salvo che per gli alimenti da consumare nell’immediatezza;

Per quanto non indicato rimangono valide le disposizioni del Governo (DPCM)
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato dettaglioAtto 18 dicembre.pdf 231.25 KB

Categorie primo piano

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto