Regione Veneto

Comune di Arsiero
portale istituzionale

EROGAZIONE DI VOUCHER PER FAMIGLIE NUMEROSE

Pubblicata il 09/10/2020

La Regione Veneto ha previsto l'erogazione di un voucher pari a 500 euro destinati alle famiglie numerose che presentino domanda al link: https://famigliedigitali.net/index.php/ottieni-il-tuo-voucher

DESTINATARI DEL VOUCHER
  • I nuclei familiari residenti in Veneto con almeno 4 figli minori (oppure almeno 3 figli se da parto trigemino) con indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 40.000 euro.
  • Le famiglie con 4 figli, di cui 3 minorenni e 1 maggiorenne (regolarmente frequentante la Scuola Secondaria di II Grado o una scuola della formazione professionale e per il quale è necessario presentare anche l'autocertificazione di frequenza scolastica), sempre residenti in Veneto e con indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 40.000 euro
 

SCADENZE E VINCOLI TEMPORALI

Ai sensi di quanto previsto da Regione Veneto potranno essere oggetto della richiesta di rimborso (voucher) gli acquisti effettuati a partire dal 1 febbraio 2020. Il termine ultimo per effettuare l'acquisto è il: 26 ottobre 2020. Faranno fede le date riportate nella documentazione fiscale (scontrino parlante, ricevuta, fattura o altro documento di natura fiscale) che sarà consegnata contestualmente alla domanda di rimborso.

Attenzione: la domanda di rimborso potrà essere presentata entro il 30 ottobre 2020.

QUALI SPESE POSSONO ESSERE RIMBORSATE

Possono essere oggetto di rimborso i dispositivi digitali utilizzabili per la didattica e la formazione a distanza: computer fissi, computer portatili, monitor, stampanti, periferiche, router, tablet, chiavette e dispositivi per la connessione Internet, software per utilizzo didattico/formativo. Saranno rimborsati solo dispositivi nuovi o ricondizionati. In quest’ultimo caso il bene dovrà essere ceduto non da privato ma da esercizio commerciale/società.



Maggiori informazioni sul sito: www.famigliedigitali.net


Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto