Comune di Arsiero

Frazioni - Contrade di Arsiero

Mappa delle Frazioni/Contrade di Arsiero - visualizza


CASTANA 

Castana é una frazione di Arsiero posta lungo la Val Posina seguendo la strada provinciale n. 81 per Posina. 
Dista circa 5 Km dal centro dell'abitato di Arsiero. 

Nell'inverno del 1914-15 a Castana arrivarono i soldati del 79° Regg. Fanteria e quando fu dichiarata la Prima Guerra Mondiale Castana fu zona di prima linea.

Durante la strafexspedition del maggio 1916, per circa quaranta giorni, Castana fu occupata dall'esercito austro-ungarico. 
In questo periodo gli austriaci asportarono le campane, le canne dell'organo e tutti gli oggetti di bronzo e di metallo di valore.

La Chiesa di Castana é dedicata a S.Pietro Apostolo
La festa patronale si celebra il 29 giugno 


Alla fine della Prima Guerra Mondiale la Chiesa di Castana fu trovata ingombra di materiale bellico: bombe, bombarde, gelatina, cartucce e proiettili di ogni calibro.

I muri della chiesa erano stati colpiti dal tiro delle artiglierie, il tetto in parte crollato, gli altari completamente spogli. Le statue di Maria SS. e di S.Antonio furono ritrovate in pessime condizioni.
Non furono trovati né armadi, né banchi, né spalliere, né sedie, né paramenti così pure mancava il confessionale.
Pare che la chiesa fosse servita per rifugio alle colonne di muli quando di notte passando per Castana le strade venivano illuminate da riflettori nemici.
 
Il volume "La Diocesi di Vicenza", edito dalla Curia Vescovile nel 1981, a pag. 282 così ne descrive la storia:
"In data 29 dicembre 1797 gli abitanti delle due contrade di Arsiero, Castana e Tovo, ottennero la licenza di fabbricarsi una chiesa che il 22 novembre 1803 fu solennemente benedetta dall'arciprete vicario foraneo di Arsiero Giovanni Borgo e dedicata a S. Pietro. 

Nel 1868, in occasione della visita pastorale Farina, il vescovo annotava nel Verbale della S. Visita "questa chiesa merita che sia fatta sacramentale". Nel 1884 fu accordata la licenza di mantenervi il SS.mo e nel 1910 ottenne anche il Fonte Battesimale. Distrutta durante la guerra 1915-18, fu ricostruita nel 1925 e nel 1928 fu dotata del cimitero. Fu eretta parrocchia con decreto vescovile il 18 febbraio 1957 e membrata dalla matrice Arsiero."